Archivi tag: torrent nascosti

The Pirate Bay : i server nascosti

The Pirate Bay : i server nascosti

 

The Pirate Bay : i server nascosti
The Pirate Bay : i server nascosti

 

The Pirate Bay è sito torrent inseguitore più grande del mondo, che gestisce le richieste provenienti da milioni di utenti di tutti i giorni ed è tra i primi 100 siti più visitati su Internet. Generalmente, The Pirate Bay è famosa per potenzialmente ospitare contenuti illegali sul suo sito web.

Nonostante anni di persecuzioni, continua a disobbedire le leggi sul copyright in tutto il mondo. Anche due dei fondatori di The Pirate Bay (TPB) servizio di scambio di file sono stati arrestati dalle autorità e sono in prigione, ma il loro famigerato pirata scambio di contenuti continua a ricevere milioni di visitatori unici al giorno. Questo è davvero strano !! Ma come ??

Di recente, il team di Pirate Bay ha rivelato come la tecnologia cloud ha reso i server virtuali del suo servizio veramente sicuro per evitare incursioni della polizia e rilevazione.

Anche se non possiede alcun server fisici, The Pirate Bay sta lavorando a “macchine virtuali” attraverso alcuni servizi cloud di hosting commerciali, anche senza sapere che chi hanno a che fare con.

Secondo TorrentFreak rapporto , attualmente The Pirate Bay dispone di 21 macchine virtuali (VM) che sono ospitati in tutto il mondo a diversi provider cloud.

La tecnologia cloud di eliminare l’uso di pezzi cruciali di hardware, costo così salvato, garantito una migliore uptime, e ha reso il sito più portabile, e quindi ha reso il torrente più difficile da abbattere.

The Pirate Bay opera con 182 GB di RAM e 94 core GPU, con una capacità totale di memorizzazione di 620 GB, che in realtà non vengono utilizzati a pieno.

Fuori di 21 macchine virtuali, otto dei VM sono utilizzati per servire le pagine web, sei sono dedicati alle ricerche di movimentazione, mentre due macchine virtuali attualmente gestisce il database del sito e le restanti cinque macchine virtuali vengono utilizzati per il bilanciamento del carico, le statistiche, il sito proxy sulla porta 80, torrenti stoccaggio e per il controllore.

È interessante notare che i cloud provider di hosting commerciali non hanno idee che The Pirate Bay utilizza i loro servizi, perché tutto il traffico passa attraverso il bilanciamento del carico, che maschera le attività delle altre macchine virtuali dai fornitori di cloud. Ciò significa chiaramente che nessuno degli indirizzi IP del cloud hosting provider sono pubblicamente legata a The Pirate Bay, in modo che dovrebbe tenerli al sicuro.

Mentre, in caso di chiusura di alcuni di questi server nuvola dalla polizia, è sempre possibile spostare VM in un’altra posizione in una durata relativamente breve di tempo. Proprio come quando nel 2006 in Svezia, la polizia ha fatto irruzione società di The Pirate Bay ospita, cogliendo tutto, dai CD vergini a fax e server, prendendo giù il sito. Ma, ci sono voluti solo tre giorni per tornare nel suo stato normale.